La microfinanza campesina

Basato su elementi quali reciprocità, partecipazione, scambio di risorse, formazione, il progetto ‘Microfinanza Campesina’ del Credito Cooperativo italiano in Ecuador costituisce un’iniziativa di successo, riconosciuta a livello internazionale come un nuovo modello di cooperazione per combattere la povertà nei paesi in via di sviluppo.

Basato su reciprocità, partecipazione, scambio di risorse, formazione, il progetto “Microfinanza Campesina” in Ecuador del Credito Cooperativo italiano costituisce un modello alternativo di cooperazione internazionale per combattere la povertà nei Paesi in via di sviluppo.

 

Non hai tempo di leggere? Guarda un video

(dati del 2014)

 

Partner di questa esperienza è banCodesarollo, una realtà parallela al Credito Cooperativo. Entrambe infatti sono una rete di banche locali, attente al territorio, alle persone e alla crescita sostenibile.

ecuador1

Gli attori

FEPP – Fondo Ecuadoriano Populorum Progressio: 

la più grande ONG ecuadoriana, sostiene e coordina imprese sociali e cooperative che operano nell’agricoltura, nella formazione, nel commercio equo e solidale, nell’ambiente e nel credito.

banCodesarrolloparte del FEPP, è una banca che mette in rete piccole Casse Rurali di villaggio.

 

Oltre l’assistenzialismo

Con i fondi messi a disposizione dalle BCC italiane, banCodesarollo aiuta le fasce più deboli della popolazione ecuadoriana a ottenere prestiti per piccoli ma indispensabili investimenti. Vengono erogati crediti a tassi ragionevoli per comprare una casa, riscattare un terreno, mettere su un panificio, comprare animali, acquistare attrezzi per lavorare il terreno.

Così nascono imprese familiari e comunitarie che trasformano le risorse naturali e i prodotti agricoli in beni da mettere in commercio. Infatti è con lo sviluppo di attività produttive locali che la ricchezza creata rimane sul territorio.

Ecco perché il progetto “Microfinanza Campesina” va oltre l’assistenzialismo, dando supporto all’intero ciclo economico e creando un’economia che promuove lo sviluppo delle risorse e dà lavoro alla popolazione.

 

L’impegno del Credito Cooperativo

Dal 2002 a fine 2016 le BCC (in forma diretta o tramite persone ad esse legate) hanno erogato a favore delle varie attività promosse da FEPP e banCODESARROLLO oltre 3,5 milioni di dollari a fondo perduto.

I numerosi pool delle BCC-CR hanno permesso finanziamenti a tasso agevolato a banCODESARROLLO per 57,2 milioni di dollari.

9,8 milioni di dollari i crediti erogati dal Credito Cooperativo al FEPP.

A seguito del forte terremoto che ha colpito la costa ecuadoriana il 16 aprile 2016, causando quasi 700 morti e danni ingenti, sono stati donati circa 250 mila dollari.

Il Credito Cooperativo detiene quasi il 35% del capitale di banCODESARROLLO, per un valore di circa 3,6 milioni di dollari. Di questi circa 1 milione (comprensivo della capitalizzazione degli utili) attraverso la Fondazione Tertio Millennio.

BCC - MC

Leggi la prossima storia in Territori